L SOLE GETTA LAMPI DI LAVA 500 VOLTE PIÙ GRANDI DELLA TERRA

La corona solare rilascia costantemente delle particelle nello spazio, questo fenomeno viene chiamato vento solare; una volta ogni due ore però, il Sole rilascia un insieme di particelle talmente grandi da poter inghiottire interi pianeti.

Sembrano le chiazze di una lampada di lava” ha detto Nicholeen Vialll, astrofisica di ricerca presso il Goddard Space Flight Center della NASA a Greenbelt, “Solo centinaia di volte più grandi della Terra.”

Gli astronomi sanno di questo fenomeno da circa due decenni, ma l’origine di questi eventi meteorologici solari rimangono in gran parte un mistero, anche se per la prima volta, Viall e i suoi colleghi, hanno osservato questi “blob lavici“.

Queste osservazioni hanno confermato che le bolle sono incredibilmente calde quando lasciano il sole (anche più calde del vento solare) e potrebbero verificarsi ogni 90 minuti. “Anche quando c’è una giornata meteorologica spaziale tranquilla, in termini di tempeste solari esplosive, si verificano sempre queste condizioni“.


Inizialmente gli scienziati quando hanno studiato il fenomeno nei primi anni 2000, avevano già capito che questi getti sono grandi dalle 50 alle 500 volte la dimensione della Terra, e crescono sempre di più quando si propagano nello spazio. Queste enormi gocce di plasma arrivati sulla Terra possono comprimere il campo magnetico e interferire con i segnali di comunicazione per minuti o ore.
Nel nuovo studio, i ricercatori hanno preso in esame i dati storici di Helios 1 e Helios 2, una coppia di sonde solari lanciata dalla NASA e dal German Aerospace Centerrispettivamente nel 1974 e 1976, non si conosce ancora per quale motivo il Sole crea questi “blob” di plasma, ma basandosi sulle letture del campo magnetico prese vicino alla Terra, è molto probabile che queste bolle si formino con lo stesso processo delle tempeste solari.

La sonda Parker Solar Probe della NASA, che attualmente sta osservando la nostra stella, potrebbe fornirci una possibile spiegazione di questo misterioso fenomeno.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.