Il rialzo segue diversi anni di emissioni relativamente piatte, sottolineando l’urgenza dell’azione per il clima

Globale le emissioni di carbonio raggiunto un tutti i tempi di alta nel 2018, una straordinaria filigrana in terrestre storia che sottolinea la necessità di più veloce e più forte azione per affrontare accelerando il cambiamento climatico, secondo le decine di scienziati.

Una relazione rilasciato ieri da un Consorzio di ricercatori conosciuta come la globale di carbonio progetto ritiene che globale emissioni di anidride carbonica da bruciare combustibili fossili sono probabile che sono aumentate di circa 2.7 per cento nel 2018, dopo una 1.6 per cento aumento 2017.

L’aumento arriva dopo un periodo di tre anni in cui le emissioni sono rimaste per lo più piatte, fornendo speranza ad alcuni attivisti del clima che le emissioni globali di carbonio hanno raggiunto il loro picco. Gli aumenti nel 2017 e 2018 sembrano suggerire diversamente.

Gli scienziati prevedono che le emissioni di biossido di carbonio legate ai combustibili fossili raggiungeranno il livello record di 37,1 miliardi di tonnellate entro la fine di quest’anno. E stimano che le concentrazioni totali di anidride carbonica nell’atmosfera raggiungeranno il livello più alto di sempre, con 407 parti per milione, circa il 45 percento più alte dei loro livelli preindustriali.

“Le attuali politiche energetiche e climatiche non sono sufficienti per superare la crescita dell’attività economica o la crescita dell’uso di energia”, ha affermato Glen Peters, direttore della ricerca presso il Center for International Climate Research in Norvegia e coautore del nuovo rapporto. “Quindi non c’è altra alternativa se non quella di aumentare le politiche, in pratica, altrimenti le emissioni continueranno ad aumentare”.

Le proiezioni arrivano durante una stagione di discussioni internazionali urgenti sull’azione richiesta per raggiungere gli obiettivi dell’accordo sul clima di Parigi.
A ottobre, il gruppo intergovernativo sui cambiamenti climatici ha pubblicato un rapporto speciale sull’azione che sarebbe necessaria per mantenere le temperature globali entro un obiettivo di 1,5 gradi Celsius. Il rapporto sottolineava che le emissioni globali di carbonio avrebbero dovuto ridursi del 50% entro il 2030 e raggiungere lo zero netto entro il 2050. Il tasso a cui le nazioni avrebbero bisogno di ridurre le proprie emissioni ogni anno per raggiungere quegli obiettivi diventa più ripido e meno raggiungibile ogni anno che le emissioni continuano a salire.

Il mese scorso, le Nazioni Unite hanno pubblicato un rapporto separato sul “gap delle emissioni”, o lo squilibrio tra gli obiettivi climatici di Parigi e le azioni che le nazioni stanno effettivamente prendendo per raggiungerli.
Conferma che l’azione per il clima promessa dalle nazioni è “inadeguata a colmare il divario delle emissioni” e che se le azioni non saranno rafforzate prima del 2030, l’obiettivo dell’1,5 C scivolerà fuori dalla portata. Nel complesso, suggerisce che gli attuali impegni di Parigi dovrebbero essere triplicati per raggiungere un obiettivo di 2 C e aumentare di cinque volte per raggiungere l’obiettivo di 1,5 C.

Questa settimana e il prossimo, le nazioni si incontreranno in Polonia per negoziare una serie di regole per l’accordo sul clima di Parigi, che regolerà il modo in cui gli impegni dei singoli paesi sono segnalati e applicati. Le notizie sulle emissioni che raggiungono livelli storici gettano nuova urgenza sulla necessità di finalizzare il regolamento e iniziare a rafforzare gli impegni di Parigi.
LA SFIDA GLOBALE

Per il momento, sembra che il mondo si stia stabilendo un tasso di crescita medio delle emissioni di circa l’1% all’anno, ha osservato Peters, anche se varia da un anno all’altro. Gli ultimi due anni hanno visto una crescita leggermente superiore e dal 2014 al 2016 hanno visto di meno.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.