HD 186302, una stella uguale al Sole

Bisognerà trovare un nome dignitoso a HD 186302, la stella gemella del Sole: avrà anche lei la sua corte di pianeti, lune e… vita?

A 184 anni luce da noi brilla HD 186302, una stella che sembra avere una composizione del tutto simile al nostro Sole – tanto da essere già definita “gemella”. L’annuncio della scoperta, fatta da un team di astronomi e astrofisici coordinati da Vardan Adibekyan nell’ambito dell’AMBRE Project (per la ricerca di stelle vicine simili al Sole) è pubblicato su Astronomy and Astrophysics.

Il progetto AMBRE ha preso il via dall’assunto che le stelle non nascono mai da sole all’interno di una nube di polveri e gas, ma in gruppi che possono essere composti anche da centinaia o migliaia di astri.

Le stelle, poi, si allontanano le une dalle altre e risulta difficile individuare quelle che hanno fatto parte della medesima comunità iniziale.

AMBRE project, formazione delle stelle, nascita del Sole, Sistema Solare, HD 186302, Via Lattea

Infografiche: le dimensioni in scala del Sistema Solare e dei suoi pianeti: la Terra è la terza sfera da sinistra. Anche HD 186302 ha un suo sistema solare di pianeti e lune?

«È molto probabile che anche il Sole sia nato con tante altre stelle e sarebbe decisamente interessante riuscire a individuare quali sono e dove si trovano adesso, perché questo potrebbe aiutarci a capire dove si trovava la nube iniziale nella Via Lattea e in quali condizioni si è formato il Sole», spiega Adibekyan.

L’ALTRO SOLE HA DEI PIANETI? A questo tipo di ricerca è venuto in aiuto il primo censimento di circa 20.000 stelle realizzato dal satellite GAIA (Agenzia spaziale europea), che ha permesso di selezionare quelle più simili al Sole.

GAIA: i nostri modelli dell’universo sono da correggere?

Tra molte, la più simile è risultata essere HD 186302, per dimensione, temperatura, composizione e luminosità – inoltre, sembra avere anch’essa un’età di circa 4,5 miliardi di anni, ma sulla datazione ci sono ancora dei dubbi. Comunque sia, le similitudini sono tali e tante che ora si è scatenata la ricerca di eventuali pianeti: potremmo aver trovato un secondo “sistema solare”?

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.