L’unicorno è esistito davvero: ora gli scienziati hanno le prove

Recenti ricerche confermano che l’unicorno ha popolato davvero la Terra, anche se è un po’ diverso da come ce lo immaginavamo.

L’unicorno è l’animale mitologico per eccellenza e da anni si fantastica sulla sua reale esistenza; oggi un team di scienziati sembra confermare la teoria che, in un tempo neanche troppo lontano, gli unicorni abbiano davvero popolato il nostro pianeta.

Un ritrovamento di fossili conferma l’esistenza degli Unicorni

Gli unicorni esistono? Si, o perlemeno hanno abitato la Terra fino a circa 30.000 anni fa. Recenti ricerche pubblicate sul Journal of Applied Sciences hanno portato alla luce fossili animali riconducibili all’Unicorno Siberiano, una specia già conosciuta tra i professionisti di Paleontologia, ma che si credeva già estinta da più di 350 milioni di anni, un tempo sicuramente molto più lungo.

La scoperta è stata effettuata in Kazakistan, dove gli esperti hanno portato alla luce un grande cranio fossile ben conservato. Il ritrovamento ha in parte rivoluzionato le conoscenze acquisite su questo strano animale, permettendo agli scienziati di conoscerlo meglio.

L’Unicorno Siberiano non assomiglia propriamente all’immagine standard che tutti abbiamo del candido unicorno bianco, simile ad un grande cavallo dotato di un grande corno sulla testa. L’animale che davvero ha popolato il nostro pianeta invece, era più simile ad un grosso rinocerente molto peloso e robusto, con un unico grande corno che partiva dal muso. L’Unicorno prende il suo nome dal suo habitat principale ovvero la Siberia: gli scienziati infatti sostengono che sia riuscito a sopravvivere fino a 30 mila anni fa pascolando e trovando rifugio nella vaste praterie sud-occidentali della Siberia, consentendo loro di sopravvivere più a lungo rispetto agli altri esemplari della stessa specie già estinti in tempi remoti

Il team che ha scoperto i fossili di questo strano animale si augura di far luce sul procedimento dell’estinzione delle specie animali che riguarda il nostro pianeta da sempre.

L’Unicorno tra fantasia e realtà

Nell’immaginario collettivo l’unicorno viene raffigurato come un cavallo, solitamente bianco e talvolta alato, con un grande corno sulla fronte. Esistono raffigurazioni molto antiche di questo mitologico animale che da sempre ha affascinato l’uomo. La sua figura viene rappresentata nella pittura, nella scultura e letteratura (anche quella moderna) che è piena di riferimenti sugli unicorni. Nella cultura europea l’unicorno è simbolo si saggezza e di purezza e nel Medioevo si credeva addirittura che il corno di questo animale avesse proprietà magiche e curative. Perfino in un inventario del tesoro papale si fa riferimento a “corna di unicorno” utilizzate per fare l’assaggio di tutto ciò che era presentato al Papa Bonifacio VIII, alla fine del 1200. Probabilmente in quel caso non si trattava altro che di corna di Narvalo, ma la vana ricerca all’unicorno ha sempre affascinato l’uomo e la mancanza di reperti non trovati in tempi antichi ha contribuito al suo mito.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.